Revisione auto a metano

Revisione bombole metano dell’auto: costo e quando farla

La revisione auto a metano è un obbligo a cui prestare particolare attenzione. Le vetture dotate di alimentazione a metano hanno bisogno di un attenzione ancora maggiore alla manutenzione, in particolare con riferimento alla revisione delle bombole metano auto. Nelle prossime righe facciamo chiarezza riguardo i dettagli di questa operazione, quando bisogna farla e i relativi costi.

Revisione auto a metano: come funziona

Partiamo dalle tempistiche: secondo la legge italiana, la revisione auto a metano deve essere effettuata a seconda dell’omologazione della bombola. Se esse sono omologate secondo la normativa nazione (DGM), la revisione dovrà essere effettuata ogni cinque anni, mentre nel caso in cui siano omologate secondo la normativa europea R110 ECE/ONU, allora la revisione dovrà essere fatta dopo i primi quattro anni di utilizzo e successivamente ogni due anni.

Durante l’operazione della revisione auto a metano (che ovviamente deve essere effettuata da un professionista), verrà eseguita la pesatura, tramite cui si potrà determinare con precisione se ci sono delle corrosioni interne alla bombola. Successivamente si passerà ad una completa ispezione interna ed esterna, per poi terminare con il collaudo.

In caso di esito positivo, verrà applicato un cartellino con l’indicazione che riporta la data dell’ultima revisione. Se invece non dovessero superare la revisione, bisognerà rottamarle e procedere al cambio bombole metano.

Costo revisione bombole metano: le cifre

Nel caso delle auto equipaggiate con le bombole caratterizzate da revisione quinquennale, il costo è di circa 10 euro a bombola. Se invece la revisione è quadriennale, il prezzo varia a seconda della tipologia e modello di auto. I tempi di una revisione completa sono pari ad una settimana, più o meno. Ad ogni modo, per non rimanere senza auto c’è la possibilità di utilizzare bombole sostitutive già collaudate.


centro revisioni Trento

Revisioni moto: quando farla e costo

Esattamente come le auto, anche la revisione moto a Trento è obbligatoria e va fatta periodicamente. Si tratta di una procedura che deve essere eseguita per tutti i ciclomotori e motoveicoli: la categoria comprende moto, scooter e mezzi a tre e quattro ruote equiparati.

Per quanto riguarda le tempistiche, la revisione va fatta a 4 anni dalla prima immatricolazione e deve essere effettuata entro la fine del mese di rilascio della carta di circolazione. Poi, ogni due anni ed entro il mese corrispondente a quello in cui è stata fatta l’ultima volta. Ciò vale anche per i motocicli ultra trentennali e per le moto d’epoca.

Ma cosa succede nel caso di controllo e la revisione risulta essere scaduta? Il proprietario della macchina incorre in una multa per omessa revisione variabile dai 159 ai 639 euro, con sanzione raddoppiata per i casi di omissione pluri annuale. Dopodichè viene effettuato il sequestro del libretto di circolazione, e infine il fermo amministrativo del mezzo. E non è tutto, visto che in caso di incidente – se la revisione è scaduta – il proprietario può rischiare la rivalsa da parte della compagnia di assicurazione.

Revisioni Trento: quanto costa farla per la propria moto

Il costo riguardo la revisione della moto varia in base a chi ci si rivolge. Andando nei centri della Motorizzazione, il prezzo è di 45 euro (necessaria la prenotazione e la domanda su apposito modello TT 2100, disponibile presso gli uffici della Motorizzazione Civile oppure online).

In un centro revisioni Trento invece si pagano 66,80 euro, compresi i 10,80 euro di diritti governativi e 1,80 euro di bollettino postale. Rivolgendosi invece alle agenzie ACI la tariffa scende a 65,25 euro.


elettrauto Trento

Meccanico vs elettrauto: di chi hai davvero bisogno?

Hai problemi con la tua auto, che mostra diversi sintomi di malessere, e non sai bene a chi rivolgerti? I profili più papabili sono due: il meccanico o l’elettrauto. Nonostante in molti le confondano, si tratta di due figure che svolgono compiti molto diversi. E quindi chi chiamare quando l’auto non funziona bene oppure è proprio in panne?

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le competenze di ciascuno di questi professionisti, partendo dai meccanici a Trento. Questi ultimi risolvono ogni tipo di problema concernente il funzionamento del motore e di tutti gli elementi che lo riguardano.

I compiti del meccanico sono quello di fornire una diagnosi definitiva sulle anomalie dell’auto, decidere come riparare quest’ultima, fare una valutazione sul livello di usura e sull’idonenità dei pezzi di ricambio, occuparsi degli interventi di manutenzione ordinaria ed effettuare la messa a punto delle componenti meccaniche, idrauliche e pneumatiche.

Elettrauto Trento: le sue competenze

E se il meccanico risolve ogni tipo di problema che riguarda il motore e il funzionamento dello stesso e degli elementi connessi, l’elettrauto è competente di valutare la corretta manutenzione del sistema elettrico e della centralina. E’ specializzato nella diagnostica computerizzata.

Quindi, se devi verificare il funzionamento dell’impianto elettrico, oppure riparare l’accensione, individuare i guasti, riparare o sostituire i generatori di corrente, i motorini di avviamento, le pompe di alimentazione, i regolatori di tensione, riparare l’autoradio e in generale dare un’occhiata alle varie componenti elettriche dell’auto, ebbene, ti serve un elettrauto.

Per diagnosi computerizzate e riparazione di impianti elettrici ed elettronici dell’auto, potresti rivolgerti a noi cliccando su questa pagina .


revisione auto 2020

Revisione auto 2020: a chi rivolgersi

Sei di Trento e non hai idea di dove effettuare la revisione auto 2020? Non preoccuparti: ci siamo qui noi a darti tutte le indicazioni del caso! In primis ti diciamo che si tratta di una pratica molto semplice, che può essere eseguita o presso gli uffici della Motorizzazione Civile oppure in un centro revisioni Trento. Scegliendo quest’ultima opzione e optando quindi per una revisione auto a Trento, risparmierai tempo (le tempistiche previste dalla Motorizzazione Civile sono più lunghe) e potrai affidarti ad officine professionali, competenti e serie.

Inoltre, cosa di cui tenere conto, rivolgendosi ad un centro autorizzato non dovrai più preoccuparti di ricordare la scadenza del controllo. Infatti tutti i centri offrono un servizio di avviso gratuito.

Revisione auto 2020 moto e auto: come funziona

Il veicolo, auto o moto, dato nelle mani dei tecnici del centro autorizzato, sarà analizzato con meticolosità, come previsto dalla legge. La revisione auto 2020 durerà 20-25 minuti e potrà dare esito positivo o negativo. Al termine, verrà rilasciata un’etichetta adesiva con l’esito della revisione: essa verrà applicata sulla carta di circolazione.

Se l’esito della revisione auto 2020 risultasse negativo, allora ci troveremmo di fronte a due situazioni diverse: potrebbe essere indicato il termine “Ripetere” (in questo caso bisognerà riparare gli impianti indicati con non efficienti ed effettuare una nuova revisione dell’auto entro un mese), oppure “Sospeso” (si dovranno effettuare le opportune riparazioni e presentare una nuova richiesta di revisione). Ovviamente, qualora dovessero verificarsi questi due scenari, il costo della revisione sarà doppio. Il servizio cioè verrà pagato entrambe le volte.


Cambio pastiglie auto

Pastiglie dei freni: quando cambiarle e costo

La sicurezza è molto importante e il cambio pastiglie auto rientra tra gli aspetti più importanti. I freni, infatti, sono una parte fondamentale della nostra vettura: si tratta di vere e proprie guarnizioni che forniscono una protezione dall’attrito, su base metallica. Su quest’ultima viene inserito un materiale d’attrito che varia nella durata, performance e composizione.

Per prima cosa vediamo quando vanno cambiate le pasticche: esse dovrebbero essere sostituite da un’autofficina a Trento indicativamente ogni 25mila km circa. Rimaniamo sul condizionale perché in un cambio pastiglie auto molto dipende dallo stile di guida del conducente, dai tipi di strada percorsi e dalla temperatura climatica in cui si viaggia di solito.

Questi fattori incidono sulle tempistiche con cui le pasticche vanno cambiate. Comunque esistono alcuni sintomi che ci consentono di capire che è meglio procedere con la sostituzione: fischio stridulo, sensore liquido dei freni, frenata meno reattiva e spia di usura accesa, ad esempio.

Cambio pastiglie auto: il costo

Detto questo, per essere più tranquilli potrebbe essere ottimo far controllare le pastiglie dei freni da uno specialista quando cambi le gomme, oppure prima di portare l’auto a fare la revisione o il tagliando. Ad ogni modo, il costo per le pastiglie dei freni anteriori può oscillare dai 40 ai 60 euro.

Le cifre sono leggermente più basse per quanto concerne cambio pastiglie auto nei freni posteriori: il prezzo va dai 30 ai 40 euro. Al costo delle pastiglie va aggiunto anche quello per la manodopera dei meccanici Trento che effettuano l’operazione di cambio (in genere si può prevedere una spesa tra i 70 e 100 euro).


autofficina a Trento

Quanto costa installare un impianto GPL in un’autofficina a Trento

Ormai numerosi automobilisti hanno scelto di affidarsi all’installazione di un impianto GPL. In questo articolo andiamo a parlare dei costi che stanno dietro a questa scelta, partendo da una premessa: la cifra può dipendere da una lunga serie di fattori, tutti da tenere in considerazione.

Tra questi, la marca e il modello dell’automobile sulla quale installare l’impianto GPL, la tipologia di impianto, l’omologazione del motore, la tipologia di auto e la somma di denaro richiesta dall’installatore (ad esempio un’autofficina a Trento).

Detto questo, ci sono delle cifre orientative da spendere per l’installazione di impianti gpl a Trento. Dopo aver effettuato tutte le dovute valutazioni iniziali e controllato ciascun elemento, i prezzi medi sono i seguenti:

  • Auto dotata di sistema ad iniezione Euro 0 o 1: fra i 500 e gli 800 Euro;
  • Auto dotata di controllo della carburazione Euro 0 o 1: fra i 1000 e i 1200 Euro;
  • Auto dotata di marmitta catalitica mediante iniezione gassosa: fra i 1500 e i 1700 Euro;
  • Auto dotata di marmitta catalitica mediante iniezione sequenziale fasata: fra 1800 e i 2000 Euro.

Si tratta di cifre comunque puramente indicative: a queste infatti bisogna aggiungere altre voci, come ad esempio il collaudo dell’impianto, il serbatoio a forma toroidale o cilindrica e il relativo indicatore di livello. Detto questo, dopo aver parlato della spesa iniziale (che può essere più o meno elevata), il risparmio economico è palpabile e diventa tangibile con il passare del tempo.

Un impianto GPL infatti si ripaga davvero dopo poco (basta vedere il prezzo di benzina e diesel al litro per capirlo).


vendita auto usate Trento

Vendita auto usate a Trento: tutto quello che c’è da sapere

Stai pensando di rivolgerti al mercato della vendita di auto usate a Trento? Ottimo, però prima di lanciarti a capofitto nella ricerca del veicolo è bene tenere in considerazione alcuni aspetti fondamentali. Le domande che bisogna farsi sono le seguenti: cosa guardare della macchina? Come si fa un vero affare?

Bisogna cioè distinguere una buona occasione di seconda mano dalle offerte a rischio fregatura. La prima cosa che consigliamo è quella di rivolgersi ad un professionista: se stai cercando auto usate a Trento, affidati ad un concessionario. In questo caso fatti rilasciare sempre la certificazione dello stato d’uso dell’auto: si tratta di un documento che attesta come l’usato sia sicuro, il numero di km percorsi e lo stato generale degli apparati (freni, motore ecc.).

E allora entriamo subito nel dettaglio di un aspetto importantissimo: a cosa prestare attenzione quando guardiamo l’auto?

Vendita auto usate a Trento: fai un giro di prova!

Come dicevamo sopra, i km percorsi sono un fattore da tenere in assoluta considerazione, ma non l’unico. Potresti anche trovarti di fronte ad auto usate con pochi km, ma tenute molto male. Devi quindi imparare a leggere gli altri segnali che indicano lo stato del veicolo.

Tra questi: carrozzeria (controlla che non ci sia ruggine, verifica la perfetta chiusura delle portiere e del cofano ecc.) pneumatici (se sono usurati, il valore dell’auto va ridiscusso), interni, cruscotto, motore e meccanica (serve una verifica in un’officina meccanica Trento).

Detto questo, ti consigliamo di fare sempre un giro su strada con l’auto, meglio se accompagnati da un meccanico di fiducia. Presta particolare attenzione al rumore del motore, alle sospensioni, alle marce e al gioco del volante.


centro revisioni Trento

Revisione auto: cosa viene controllato in un centro revisioni Trento

Se stai cercando dei consigli per quanto riguarda le revisioni auto a Trento, sei nel posto giusto! Gli elementi che vengono controllati quando si procede in questa operazione, sono diversi, e per poter svolgere la revisione in maniera accurata e precisa è necessario che l’auto venga alzata sul ponte sollevatore o posta sulla fossa di ispezione.

In questo modo verranno controllate tutta una serie di cose: stato delle sospensioni, dei braccetti, delle tubazioni, dei freni e di tutte le altre componenti. Stesso discorso per gli pneumatici: verranno cioè individuati eventuali tagli e abrasioni, tra le principali cause di uno scoppio della gomma durante la marcia.

Ma non è finita qui, visto che uno dei più importanti aspetti della revisione dell’auto riguarda i freni: questi ultimi con il tempo vanno incontro al deterioramento, diminuendo così la sicurezza delle persone a bordo e sulla strada.

Revisioni Trento: a chi affidarsi

Sicuramente a professionisti che possano vantare anni di esperienza e competenza acquisita. Anche perchè le componenti da analizzare minuziosamente sono ancora tante: ispezione dei vetri, specchietti retrovisori, cristalli, lavavetri e tergicristalli innanzitutto, ma anche le luci di posizione, gli indicatori di direzione, i dispositivi di illuminazione della targa e soprattutto i fanali.

Quindi meglio rivolgersi ad un centro di revisioni a Trento che sappia il fatto suo e possa fornirti tutte le informazioni che stavi cercando. Nota bene: se la revisione non viene superata, si paga lo stesso. Oltre al costo della riparazione bisognerà aggiungere il prezzo di una nuova revisione, da fare entro 30 giorni da quella con esito negativo.


migliori gommisti a Trento

Quando bisogna montare le gomme invernali? I consigli dei migliori gommisti a Trento

Sei alla ricerca dei migliori gommisti a Trento per valutare le soluzioni più interessanti per quanto concerne il cambio gomme in vista della stagione invernale? Molto bene, ma prima è forse il caso di riordinare le idee riguardo le tempistiche da rispettare per non incorrere in sanzioni pesanti e fastidiose.

Facciamo una premessa: le gomme invernali non sono solo pensate per viaggiare sulla neve, ma per garantire sicurezza durante tutta la stagione fredda. Nel momento in cui le temperature si avvicinano allo zero, il battistrada delle gomme estive si indurisce. Risultato: perdita di aderenza e tendenza a slittare. Ciò significa pericolo per te stesso e per gli altri.

Se stai cercando delle gomme invernali a Trento, il periodo inizia ad essere quello giusto. Andiamo infatti a vedere entro quando devono essere montate.

Gomme Trento: ecco il periodo in cui vanno montate quelle invernali

In Italia la normativa è molto chiara: l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali vige dal 15 novembre al 15 aprile. Una recente circolare ministeriale ha però previsto un mese di tolleranza per consentire il cambio stagionale degli pneumatici senza dover incorrere in sanzioni.

Tradotto: si può passare dalle gomme estive a quelle invernali tra il 15 ottobre e il 14 novembre. Un consiglio che vogliamo darti è quello di non tergiversare troppo nel caso in cui tu debba acquistarle ex novo. Non aspettare l’ultimo momento: acquistandole per tempo, troverai migliori offerte e una disponibilità maggiore.

Per le gomme infatti, come in tutto il mercato, vale la legge della domanda e dell’offerta: non appena le temperature calano, aumenta la richiesta di pneumatici invernali. Di conseguenza, i prezzi aumentano.


officina meccanica a Trento

Quanto costa convertire l’auto a metano in un officina meccanica a Trento?

Se vuoi ridurre i costi del carburante e fare anche una scelta etica dal punto di vista ambientale, l’installazione di un impianto a metano è attualmente una delle soluzioni migliori. Con questa scelta potrai ridurre la spesa e abbattere le emissioni che si possono ottenere utilizzando il metano come carburante.

Nel corso degli anni si sono alimentati alcuni falsi miti riguardo il metano. Ad esempio, diciamo subito che installando un impianto di questo tipo la tua auto non subirà alcuna perdita di potenza. Non c’è poi alcun pericolo in caso di incidente, nè dovrai cambiare più frequentemente candele e filtri. Detto questo, possiamo andare a scoprire il costo per effettuare questa tipologia di operazione.

Quanto costa un impianto a Metano?

Rivolgendosi ad un’officina meccanica a Trento, le cifre per l’installazione di un impianto a metano su un’auto a benzina possono variare a seconda del tipo di automobile e della tipologia di impianto che si vuole installare. Ad esempio, per un impianto a metano con miscelatore il costo si aggira intorno ai 1000-1650 euro, mentre per un impianto di ultima generazione (ad iniezione Multipoint con elettroiniettori) le cifre aumentano intorno ai 2000-2300 euro (a seconda del tipo di vettura).

I risparmi medi di un auto a metano nel corso di un anno sono notevoli: tendenzialmente 60-80 euro in meno ogni 1000 km percorsi rispetto alla benzina. Quindi, facendo una media di 15000 km all’anno, il costo dell’impianto a metano si ripaga in circa due anni. Ma non è finita qui, visto che in alcune regioni è previsto uno sconto sul costo del bollo e in generale i benefici del metano forniscono più vita al motore.